Mirror Inspirations: Paul Poiret | Tim Walker


Paul Poiret (1879-1944) è stato il primo a fondere genialità e marketing pubblicizzando i propri modelli con libri disegnati da artisti, iniziando la pratica dei defilé, concedendo licenze per la produzione di accessori e introducendo il concetto di lifestyle. La sua maison operò dal 1903 al 1929 dando vita non solo ad abiti epocali ma anche a profumi - la linea Rosine - e arredi (l’Atelier Martine).
L’Atelier Martine si occupò di progettazione d’interni creando mobili e tessuti in base all’idea di arte totale che Poiret mutuò dalla Wiener Werkstätte.

Paul Poiret - Camera da letto (1924) - Pinterest

In questo scatto del 1924 una camera da letto firmata Paul Poiret. Il letto ricorda Le Mille e una Notte, il comodino a forma di greca è di sorprendente modernità ma ciò che rapisce l’attenzione e dà al tutto una dimensione fiabesca è l’albero fiorito dipinto sul muro. Lo stile rimanda alla linearità e alla grazia della pittura nipponica. È probabile pertanto che l’albero ritratto sia un sakura, il ciliegio caro ai giapponesi che ne celebrano la fioritura con la festa dell’Hanami.

Tim Walker - Shona Heath - Shona's Tree (Casa Vogue - 2001) - Pinterest

Quasi 80 anni dopo, Tim Walker fotografa per Casa Vogue la parete di una dimora in rovina su cui si staglia quello che sembra un ciliegio mosso dal vento, ammaliante nella decadenza generale. L’ispirazione è chiara e forse anche il sottotesto poetico; il senso dell’Hanami sta nel contemplare la caducità dei fiori di sakura e con essa la caducità della vita.
L’albero è opera di Shona Heath, una delle scenografe preferite da Tim, e l’immagine si chiama semplicemente Shona’s Tree.  

Etichette: , , , , , ,