Addio a Ottavio Missoni - 11 febbraio 1921 - 9 maggio 2013


Ottavio Missoni - ph. Juergen Teller - 2011 - Pinterest

Le sue foto, le interviste, le dichiarazioni, tutto in lui metteva buon umore.
Unico nel suo genere e ancora di più nel panorama della moda, Ottavio Tai Missoni infondeva energia positiva, ironia, nonchalance, come uno che ha l’aria di non fare granché o comunque di non prendersi troppo sul serio.
Una contessa austro-ungarica per madre e un pirata nell’albero genealogico assicurarono un corredo genetico fatto di eleganza, fascino e spericolatezza. Doti che consentirono un’adolescenza felice all’ombra dell’accondiscendenza materna e che propiziarono un futuro romanzesco.
A cominciare dallo sport - nel 1937, a soli 16 anni, batte il record dei 400 metri all’Arena di Milano e diviene in breve tempo campione italiano - e dalla guerra; 



Ottavio Tai Missoni spread positive energy, irony, nonchalance, like someone who doesn’t take himself seriously.
A genetic makeup - consisted of elegance, charm and derring-do - was ensured him by a mother who was an Austro-Hungarian countess and by a pirate in his family tree. Talents which propitiated him a fantastic future.
Starting from the sport - in 1937, at 16 years old, he broke the record of 400 metres at Milan’s Arena and became Italian champion - and from the war;

Ottavio Missoni in gara a Milano - 1936 - Pinterest

Ancora Ottavio Missoni giovanissimo - Pinterest

presente nella battaglia più sanguinosa del fronte africano - El Alamein - sopravvivrà e sconterà quattro anni di prigionia inglese.
Bellissimo, ha persino una fugace stagione da interprete di fotoromanzi, provocando il batticuore a molte, compresa la splendida Lucia Bosè.
Nel 1948 partecipa alle Olimpiadi di Londra 



he was present at the bloody battle of El Alamein, survived and served four years of English imprisonment.
For a short time he was also actor in photo-romance magazines, making many girls fall in love, including the gorgeous Lucia Bosè.
In 1948 he took part in the London’s Olympic Games and under the Cupid’s statue in Trafalgar Square he met Rosita Jelmini, the perfect half of a perfect couple.

Ottavio Missoni alle Olimpiadi di Londra - 1948 - Pinterest

e in una concatenazione di eventi degna di un film di Billy Wilder, sotto la statua di Cupido in Trafalgar Square conosce Rosita Jelmini da Golasecca, la perfetta metà di una coppia perfetta.

Ottavio e Rosita - Pinterest
Ottavio e Rosita al termine di una sfilata a Milano - 1981 - Pinterest

Si sposano nel 1953 e - complice il background familiare di Rosita e i trascorsi di Ottavio nella produzione di tute sportive - avviano nello scantinato della loro casa a Gallarate un piccolo laboratorio di maglieria.
Il put-together, i colori, lo zigzag nascono lì, in un seminterrato della cintura milanese.
A segnare la svolta sarà Anna Piaggi. Musa e amica di una vita, Anna darà impulso a una storia leggendaria, dal 1966 - prima presentazione al Teatro Gerolamo di Milano - 



They married in 1953 and installed a little knitwear factory in the basement of their Gallarate’s home.
Put together, colors, zig zag were born there.
Anna Piaggi was the turning point. Anna boosted a legendary story, from 1966 - the first presentation at Milan’s Teatro Gerolamo - to the present time, passing through a censored nude look at Palazzo Pitti (1967), the transfer of the home/factory to Sumirago (1969), the Diana Vreeland’s blessing and the overwhelming Seventies which have marked the 25 years of the brand, commemorated with an itinerant exhibition.   

Presentazione Missoni al Teatro Gerolamo di Milano - 1965 - Pinterest

ai giorni nostri, passando per un censurato nude look del 1967 a Palazzo Pitti, per il trasferimento della casa-stabilimento a Sumirago (la stessa dal 1969), per la benedizione di Diana Vreeland e per i travolgenti anni Settanta che scandiscono i 25 anni del brand, celebrati con una mostra itinerante.

Missoni - Grazia - ph. Patrick Rouchon - Pinterest
Missoni - autunno-inverno 1970/71 - illustrazione Brunetta - Pinterest

Nel 1983 ci saranno i costumi per la Lucia di Lammermoor del Teatro alla Scala e nel 1993 l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro, riguardo alla quale Tai conclude: “Sbagliarono, non dovevano darla a me ma a Rosita: è lei ad aver avuto il grande merito di far lavorare me”.
Una coppia inossidabile i Missoni, in cui Rosita è la forza e il dinamismo e Ottavio è l’artista, il simbolo anticonformista del gruppo. 



In 1983 there were the Lucia di Lammermoor’s costumes at the Teatro alla Scala and in 1993 the decoration of Cavaliere del Lavoro; about this one Tai concluded: “They erred, they shouldn’t have given it to me but to Rosita: she had the merit for making me work”.
A perfect couple in which Rosita is the power and the energy and Ottavio is the artist, the nonconformist symbol of the group. 

Ottavio e Rosita Missoni - ph. Giuseppe Pino - 1984 - Tumblr

Non indosserà mai nulla all’infuori dei suoi cardigan-arazzo nemmeno in occasioni ufficiali; alternativo, autoironico e spiritosamente tranchant, il suo motto era: “Per vestirsi male non serve seguire la moda, ma aiuta”.

Negli anni Novanta l’ingresso in azienda dei figli apporterà nuova linfa vitale: Vittorio alla parte commerciale, Luca alla parte tecnica e Angela a quella stilistica. Una bella squadra e una bella famiglia creativa e felice.



He didn’t wear ever anything except his cardigans/tapestries; alternative, self-ironic and wittily tranchant, his motto was: “It isn’t necessary to follow the latest fashion in order to dress badly, but it helps”.

In Nineties the entrance of the adult children into the company produced new sap: Vittorio headed the marketing section, Luca the technical one and Angela the stylistic one. A good team and a good, happy family.

Ottavio, Rosita e Margherita Missoni - ph. Juergen Teller - 2011 - Pinterest

Almeno fino al 2013. Il Sessantesimo anniversario (delle nozze e del marchio) doveva essere all’insegna di grandi festeggiamenti, invece prende il via tragicamente. 
A gennaio Vittorio scompare nel mare venezuelano ed è l’inizio della fine anche per Ottavio.
Un uomo di 92 anni che nel 2010 era capace di dire: “La vita è una sequela di fatti, alcuni belli, altri meno. A me affascina la casualità di questi fatti. Se penso di essere sposato da 57 anni con una donna che ho conosciuto sotto la statua di Cupido in Trafalgar Square, penso che il caso sia una cosa meravigliosa.
Sublime! Noi lo ricorderemo così.




Until 2013. The sixtieth anniversary (of wedding and brand) had to be characterized by great celebrations, but it started tragically. In January Vittorio vanished in the Venezuelan sea and this one is the beginning of the end also for Ottavio.
A 92 years old man who just three years ago said: “The life is a series of events, some good, some bad. I’m fascinated by the chance nature of these events. If I think that I have been married for 57 years to a woman known under the Cupid’s statue in Trafalgar Square, I think that the chance is a wonderful thing”.            

Ottavio Missoni - 1990 - Pinterest
Illustrazione di Ottavio Missoni per i 60 anni di matrimonio con Rosita - Tumblr

P.s. I tessuti usati come sfondo per le foto sono tutti Missoni.

Etichette: , , ,