ILLUSTRATION BY | Denise Nestor

Denise Nestor - White Rabbit - pencil on paper


Diamo inizio con Denise Nestor a Illustration by, rubrica di post-intervista agli illustratori che ci piacciono. A guidarci saranno passione, senso estetico e istinto.
E l’istinto ci ha portato da Denise, dai suoi animali delicati e indifesi e dalle sue orecchie di coniglio che spuntano ovunque. Guardando il suo sito, ci hanno colpiti il tratto sottile, la bellezza malinconica e romantica, i conigli - Donnie Darko è pur sempre uno dei nostri film preferiti - e a quanto sembra un certo interesse per Vincent Gallo.
Per l’occasione - come avete visto - si è “adattata” anche la nostra testata. E White Rabbit - questo il “nome” della ragazza qui sopra - sarà la nostra copertina per un po’; almeno fino alla prossima puntata.

P.s. I link musicali che troverete rimandano ai brani che Denise ha suggerito di ascoltare guardando le sue tavole.



Memoryhouse - Lately 


Di dove sei, quanti anni hai, qual è stato il tuo percorso per diventare illustratrice?

Vengo da Mayo, nell’ovest dell’Irlanda, ma vivo e lavoro a Dublino da quasi 10 anni. Ho 31 anni. Amo disegnare e l’ho sempre fatto fin da quando ero bambina, quindi diventare illustratrice è stata un’evoluzione molto naturale.



Chi ha influenzato il tuo stile e come si è sviluppato?

Penso che col tempo il mio stile si sia gradualmente sviluppato verso un lavoro più dettagliato.
I miei primi disegni erano molto più semplici e radi ma il mio lavoro recente è di gran lunga più particolareggiato. Non sono esattamente certa del perché ciò sia accaduto, la sensazione è proprio quella di un’evoluzione molto naturale.
Perfino in termini tecnici, suppongo che io stia cercando di affinare il mio lavoro.
Trovo anche che sia più piacevole per chi guarda perdersi in un lavoro più minuzioso; i dettagli attraggono lo sguardo e questa è un’idea che mi piace.

Denise Nestor - Flock - pencil on paper


Che cosa t’ispira?

La natura e gli animali mi hanno sempre ispirata.
Sono cresciuta in campagna e, anche se adesso vivo in città, tutto ciò continua a suggestionarmi.
Sono anche influenzata dalla musica, dai film e dagli altri artisti.



Perché proprio animali delicati e volti con orecchie da coniglio?

Tutto parte dalla considerazione della nostra tendenza a nascondere gli istinti animali e trovo interessante giocare con l’idea che queste caratteristiche possano apparire in qualunque momento, come una maschera che scivola o un travestimento lasciato cadere.
Le orecchie di coniglio e le maschere animali sono un modo piuttosto letterale di approcciare l’idea ma io cerco di essere sottile nella loro interpretazione visiva. 
I disegni degli animali, come la serie delle Ghirlande per esempio, hanno per me un significato molto personale, essenzialmente trattano il tema della perdita e del ricordare qualcuno in modo simbolico.
Ogni animale che disegno ha un significato preciso per me e si riferisce a ricordi precisi. Ma mi piace anche che le persone li interpretino a modo loro.

Denise Nestor - Wreath (for dad) - pencil on paper

Moda, cinema, editoria, musica. Che cosa ti piacerebbe illustrare?

Mi piacerebbe molto lavorare in tutti questi settori.
Ciò che adoro dell’essere illustratrice è che ci sono così tanti sbocchi per il proprio lavoro.
Mi piacerebbe illustrare copertine di libri, difficile dire quali, ma penso che sarebbe un progetto splendido a cui lavorare.



I progetti a cui stai lavorando e quelli per il futuro.

Recentemente ho portato a termine una serie di ritratti per The New York Times Magazine.
Nel nuovo anno ho alcuni progetti molto interessanti che non vedo l’ora d’iniziare. Spero anche di esporre di più i miei lavori personali, se tutto va bene, a un livello più internazionale.


Denise Nestor - Winston Churchill - illustration for The New York Times Magazine in collaboration with Shout

Un giovane illustratore o illustratrice da tenere d’occhio.

Ci sono molti illustratori davvero eccellenti che ammiro.
Troppi da citare, ma qualcuno vale la pena menzionarlo come Marynn, Andrea Wan e Marta Dlugolecka. Tutti molto diversi, ma amo i loro stili.




Qualcosa di personale: un’ossessione, una mania o quello che fai quando non disegni oppure i film preferiti e la musica che ascolti. Insomma qualcosa di te.

Amo guardare film. Sono davvero tanti quelli tra cui scegliere, ma tra i miei preferiti ci sono Lost in Translation, Eternal Sunshine of the Spotless Mind e i vecchi film di Woody Allen.



Infine il pezzo musicale da ascoltare guardando le tue illustrazioni.

È davvero difficile rispondere! Forse un mix tra Lately delle Memoryhouse, Outer Limits degli Sleep Over e Cruel/Kind dei Gold Leaves.



Sleep Over - Outer Limits

Denise Nestor - Unravel - pencil on paper


Let’s open Illustration by - the column of posts-interviews to the illustrators whom we like - with Denise Nestor. Passion, aesthetic sense and instinct will guide us.
And the instinct have led us to Denise, her fragile animals and her rabbit ears which appear everywhere. Looking at her website, we have been struck by the fine line, the melancholy and romantic beauty, the rabbits - Donnie Darko is one of our favorite movies - and a certain interest in Vincent Gallo.
For the occasion - as you have seen - also our header has been adapted. And White Rabbit - this is the “name” of our girl up here - will be our cover; until the next episode.

P.s. The music links refer to the tracks that Denise has suggested listening to, while you look at her plates.





Where are you from, how old are you, how and why have you become an illustrator?

I'm from Mayo in the west of Ireland originally, but I've been living and working in Dublin for nearly 10 years. I'm 31. I love drawing and always have since I was a little kid, so becoming an illustrator has been a very natural progression for me.



Who has influenced your style and how has it been developing?

I think over time my style has been gradually developing towards more detailed work.
My early drawings were much looser and sparse but my recent work has been far more detailed. I'm not exactly sure why this has happened, it just feels like a very natural progression.
Even in technical terms, I suppose I'm just trying to refine my work and make it more precise. I also find that it's easier for the viewer to get lost in more detailed work, it draws the viewer in and I like that idea.

Denise Nestor - Wreath (february) - pencil on paper


What does inspire you?

Nature and animals have always inspired me. 
I grew up in the countryside and even though I live in the city now, it's always something that's influenced me. I'm also influenced by music, film and other artists. It's difficult to be specific, but nature is a clear influence.



Why do you usually draw fragile animals and rabbit ears-faces?

I think it's based around the idea that we tend to try to hide our animal instincts and I find it interesting to play on the idea that these qualities can appear at any time, like a mask slipping or dropping a disguise.
The bunny ears and the animal masks are quite a literal way of approaching the idea but I try to be subtle with the visual interpretation of it.
The animal drawings, like the Wreath series for example, have quite a personal meaning for me, they're essentially about loss and about remembering someone in a symbolic way.
Each animal I draw has a specific meaning for me and relates to specific memories. But I also like that people interpret them in their own way too.

Denise Nestor - Lepus - pencil on paper with vectors

Fashion, cinema, publishing, music: what would you like to illustrate?

I'd really like to work in all those things, that's what I like so much about being an illustrator, there are so many outlets for your work. 
I would like to illustrate book covers, which one is hard to say, but I think it would be a great project to work on.



The projects to which you are working on and those ones in future …

I've just recently finished a series of portraits for The New York Times Magazine. 
In the new year I have some more interesting projects to look forward to. I'm also hoping to exhibit more of my personal work, hopefully on a more international level. 



Is there a young illustrator to keep an eye on?

There are a lots of really great illustrators out there that I admire, too many to name, but a few worth mentioning are Marynn, Andrea Wan and Marta Dlugolecka. All very different, but I love their styles.



Something personal: an obsession, a mania or what you do when don’t draw or your favorite movies and the music that you listen to. In short something about you.

I love to watch movies. So many favorites to choose from, but some of my favorite movies include Lost in Translation, Eternal Sunshine of the Spotless Mind and the old Woody Allen films.



What’s the ideal background track in order to watch your illustrations? 

That's really difficult to answer! Maybe a mixture between Memoryhouse's Lately, Sleep Over's Outer Limits and Gold Leaves' Cruel & Kind.


Gold Leaves - Cruel/Kind


Denise Nestor - Wreath (memento) - pencil on paper

Denise Nestor - Untitled - pencil on paper





















Etichette: , ,