I The Rapture alla consolle



Echoes, House of  Jealous Lovers, Sister Saviour vi dicono qualcosa? Possibile che non abbiate ballato l’anno scorso sulle note di How Deep is Your Love, killer-track dell’estate 2011?
Ebbene sì, sto parlando proprio dei The Rapture, band statunitense affermatasi nell’ultimo decennio miscelando indie, elettronica, dance, punk e rock. La label che licenzia i loro lavori è un marchio di garanzia: la newyorchese DFA Records di James Murphy. Lo stesso Murphy che ha prodotto Echoes, album datato 2003; l’ultimo LP – In The Grace of Your Love – è stato invece prodotto e supervisionato da un certo Philippe Zdar. Neanche questo nome vi dice niente?


Are you familiar with Echoes, House of  Jealous Lovers, Sister Saviour? Did you dance last year How Deep is Your Love, killer-track of summer 2011?
I’m talking about The Rapture, US band become famous over the last decade mixing indie, electronic, dance, punk and rock. The label, that publishes their works, is a high quality brand: the New Yorker DFA Records of James Murphy. Just Murphy produced Echoes (2003); instead the last LP – In The Grace of Your Love – was produced by Philippe Zdar.


Venerdì sera Le Cannibale ospita al Tunnel Gabriel Andruzzi, in arte Druzzi, tastierista e chitarrista (e non solo) della band, per un dj set che – sulla carta, stando alle sonorità e alle influenze dei The Rapture – dovrebbe spaziare dall’elettronica all’indie, dalla dance alla new-wave. Insomma, i presupposti ci sono tutti. La speranza è che la teoria non venga sconfessata dalla pratica. Non sarebbe la prima volta che una formazione ottima nei live si rivela un fiasco nei dj set. Come dimenticare che il Casey Spooner, che con Warren Fischer ha incantato la platea del For Noise Festival di Losanna in un live spettacolare di qualche anno fa, è lo stesso protagonista – almeno per la mia esperienza – del peggior dj set che abbia mai ascoltato? Ma di esempi se ne potrebbero fare tanti: Azari & III e Klaxons compaiono nella medesima lista dei Fischerspooner.


Senza dubbio c’è però un dato che gioca a favore di Druzzi: sempre lei, la DFA Records. Difficilmente i dj set targati DFA deludono. E ciò vale anche per gli Hercules & Love Affair. Anche loro targati DFA, anche loro protagonisti in un dj-set la prossima settimana al Tunnel. Le vibrazioni sono buone.

Next Friday Le Cannibale is gonna house at Tunnel Gabriel Andruzzi, better known as Druzzi, keybords and guitar player of the band. He’s gonna play a dj-set which should move freely between electro and indie, dance and new-wave. So, there are all the makings of a good act. 


However there are many projects/bands, which are good for live-set but turn into a fiasco for dj-set. It’s impossible to forget that Casey Spooner – who enchanted with Warren Fischer the audience of For Noise Festival in Losanna in a live of some years ago – is the same protagonist – at least in my experience – of the worst dj-set ever heard? In any case the list is long: Azari & III and Klaxons for example.
There is anyway an element in favor of Druzzi: well, the DFA Records. Hardly the DFA-dj sets disappoint. Good vibrations!




Etichette: , , ,